Il ladro sfuggente

Home Forum Vecchio –GDR– Regni di Eldaria Il ladro sfuggente

Tag: 

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Axel_Night 4 mesi, 1 settimana fa.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #727

    Axel_Night
    Partecipante

    Il ladro sfuggente

    Mancavano due giorni alla grande festa per l’unione del regno di Elvetica con Valenwood

    I mercanti correvano da una parte all’altra e le guardie visto l’andamento del trattato scorso pattugliavano i confini senza sosta

    Il Priore Axel stava ultimando i preparativi per la costruzione del mulino nella zona di R. C Elvetica, il quale ha molto importanza per far sì che la festa giungi al termine al migliore dei modi.

    Quando però mancava poco alla fine dei lavori, il Priore Axel si accorse di aver dimenticato di comperare della lana per finire l’ultima pala. Perciò si avviò di fretta verso l’isola principale per andar a trovare la sua amica fidata che lavorava lì come sarta.

    Arrivato da lei ricevette una richiesta particolare, sconfiggere degli enormi ratti che si trovavano nella cantina del magazzino lì vicino. Ne bastava solo qualche dozzina.

    Ad un certo punto la terra iniziò a tremare e il Priore Axel destabilizzato cadde a terra stordito.

    A quel punto arrivò Wuotsus che avendo notizia dello stordimento del Priore accorse e una volta constatata la situazione prese i suoi rifornimenti e i materiali più preziosi per poi lasciarlo in balia.

    Dopo ciò lo straniero Wuotsus non si fece problemi ed abbandonò il priore Axel al suo destino. Ma l’elfo era pur sempre un mago di alto prestigio, sapeva usare bene le arti arcane.
    Appena ebbe l’opportunità di alzarsi dopo il terremoto cercò di uscire dal dungeon e farsi breccia per uscire, però la scossa aveva bloccato la via principale, perciò il priore sapendo di non potersi liberare da solo cercò in tutti i modi di contattare i suoi membri.

    Intanto Il ser Canine stava andando a far la sua solita visita alla sarta dell’isola principale, però quel giorno era speciale essendo che quel giorno c’era un appuntamento tra loro, mentre il ser Canine stava andando verso la sarta vide il ser Wuotsus scappare verso la barca con ciò il ser fece due più due e sapendo che il suo priore era andato nel dungeon andò a fare una ricognizione.

    Giunto al dungeon il ser vide che l’entrata era bloccata da una fila di massi perciò grido “Attenti” e si diresse contro la pila di pietra con il suo scudo, il quale sbattendo contro la pila creò un varco.

    Dopo ciò dal varco si scorse la sagoma del priore Axel che vedendo il ser Canine urlò di gioia, però egli si fece mente chiara chiese al ser Cani se avesse visto qualcuno di losco nell’isola essendo che aveva perso la maggior parte dei suoi materiali, il ser indicò la zona dove il ragazzo che aveva visto era andato e disse al priore che il suo nome era Wuotsus e faceva parte del regno di Welschtirol.

    Con ciò il priore si avviò verso il ragazzo
    Il priore vide il ragazzo e gli urlò contro di fermarsi, però ci vollero almeno 2 avvertimenti per farlo fermare, ed appena si fermò il priore Axel chiese gentilmente al ragazzo di poter ridare le robe prese, essendo che per la destabilizzazione ricevuta non ha avuto modo di prendere le sue robe ed inoltre il suo gesto era deplorevole e poteva far peggiorare la situazione politica con ValenWood e Welschtirol.

    In tutto ciò il ser Wuotsus spiegò con tono rabbioso che l’aveva fatto perché gli era stato fatto un torto da parte di un membro di Valenwood il quale però fu smentito essendo che appena il priore axel chiese il nome del soggetto egli non lo sapeva ed con ciò accuso Valenwood di cose che non campavano per aria, e nonostante i continui avvertimenti il ragazzo non volle cedere ed arrivò al punto di voler riscattare con dei soldi il priore per farsi riavere gli oggetti più importanti, ma il priore sapeva con che ragazzo avesse a che fare, perciò anche dopo aver cercato di contrattare invano, decise di voler portar questa discussione in una sede più adeguata dove potevamo essere discussi i termini, essendo che l’azione del ragazzo non era solo sua ma era per l’intera comunità di Welschtirol.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.